Home

Che cos’è DAI?

Il Progetto DAI è un’impresa da compiere; è l’idea creata da Paolo Franceschini
che ha deciso di buttarsi in una fatica estrema: salire sull’Himalaya in mountain bike.

DAI è un’esortazione; è quella parola che infonde coraggio.
DAI si usa talvolta per esprimere stupore;
DAI è  imperativo del verbo “dare”…
DAI infine è un acronimo, cioè
Dove Arrivo Io, che può essere letto in due modi:

  • Dove arrivo io? Sull’Himalaya, oppure
  • Dove arrivo io… puoi arrivare anche tu!

Con motivazione e volontà si può raggiungere un obiettivo all’apparenza molto distante.

Pagina Facebook

 

Segui il progetto DAI anche su Facebook

DAI su Facebook

Chi è Franceschini?

Nato a Ferrara nel 1977, Paolo Franceschini è protagonista di spettacoli comici come autore e attore.
Nella sua vita ha recitato in diversi teatri e piazze.
L’anno scorso ha partecipato a Eccezionale veramente su La7 e Colorado su Italia 1.
Negli anni passati ha partecipato a Stasera mi butto, Bravo Grazie!, Zelig OffCentral Station, Sketchup Tu si que vales.
Da circa 4 anni ha trovato la sua folle passione: la bicicletta.
Nonostante non abbia un passato da atleta, se non qualche campionato di calcio in giovane età, ha deciso di sfidare i suoi limiti prendendo parte a una delle più ardue gare ciclistiche di mountain bike: la Hymalaian Highest MTB Race.
Le uniche prove di rilievo affrontate fino ad ora per lui sono il Cammino di Santiago (quello francese da Saint Jean Pied de Port a Santiago de Compostela in Spagna) e la parte italiana della Via Francigena (partendo da Gran San Bernardo arrivando a Roma) in un tour programmato di 16 tappe in collaborazione con AVIS e alternando spettacoli lungo il tragitto.
Per saperne di più clicca qui.

 

 

News

FRANCESCHINI SI RACCONTA… a Mirabello e a Bondeno.

  Dopo Lignano – con uno spettacolo serale e una divertente testimonianza al mattino di fronte a un pubblico di 280 bambini delle scuole – il nostro comicista torna sul palco con nuovi prossimi appuntamenti “a casa”. Venerdì 26 ottobre a MIRABELLO verso le ore 12 varcherà la soglia delle scuole medie “G. Golinelli”: una …

La Gara

 

Si è svolta dal 4 al 9 luglio 2017  la HHMR – Himalayan Highest MTB Race, la gara a tappe di mountain bike più alta del mondo in scena nel Ladakh, una regione racchiusa fra le catene montuose del Karakourum e dell’Himalaya in India.
La competizione è suddivisa in 6 tappe e comprende il valico di tre passi alternati a tratti più scorrevoli; si sviluppa su una distanza complessiva di circa 510 chilometri con un dislivello totale di 9000 metri. La caratteristica principale di questo tipo di gara, infatti, non è tanto la lunghezza ma l’altitudine: il percorso non scende mai al di sotto dei 3200 metri sul livello del mare e il suo punto più alto è a un’altitudine di 5602 metri.
Si tratta pertanto di un tour nel quale i ciclisti dovranno saper sfruttare al meglio le proprie abilità fisiche, ma specialmente quelle mentali che dovranno resistere agli sbalzi di pressione che le variazioni dell’aria e dell’ossigenazione eserciteranno.

Per maggiori informazioni su di lui, clicca qui.